KLM, stampa 3D e rispetto per l'ambiente

In: Storie di Sucesso il:
KLM, stampa 3D e rispetto per l'ambiente

Questa settimana la compagnia aerea KLM celebra i suoi primi 100 anni, annunciando grandi novità.

È la prima compagnia al mondo in grado di lavorare con la tecnologia di stampa 3D, utilizzando i propri materiali di stampa "sostenibili".
Le bottiglie di plastica utilizzate sui voli KLM vengono raccolte, riciclate, e trasformate in filamenti di stampa 3D di alta qualità.

 

Chiamato Aerofil, questo materiale per la stampa 3D viene utilizzato per produrre utensili personalizzati all'interno della divisione Engineering and Maintenance, per la manutenzione degli aeromobili. In tal modo è possibile accelerare i processi che richiedono tempo e ridurre i costi.

Questo è il risultato di una stretta collaborazione tra KLM Catering Services, Air France Industries KLM Engineering & Maintenance, Morssinkhof-Rymoplast, Reflow (produttori di filamenti per stampa 3D da plastica riciclata) e Ultimaker.

In particolare, nei laboratori di KLM vengono utilizzate le stampanti 3D Ultimaker S5, recentemente potenziate con il nuovo Ultimaker S5 Pro Bundle, per una produzione 24/7 e una sicurezza migliorate grazie ad Air Manager e Material Station.

 

Risolvere le sfide aziendali, riducendo al contempo gli sprechi.

Molte aziende del settore aeronautico, automotive, e dei trasporti in generale stanno trasformando i propri processi produttivi grazie all'additive manufacturing, con soluzioni sempre più mirate alla sostenibilità e al rispetto per l'ambiente.