[IT] A seguito del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri datato 22 marzo 2020, che ha stabilito ulteriori misure finalizzate al contenimento del COVID-19,
informiamo la clientela che gli ordini online saranno evasi a partire dal 06 Aprile 2020, salvo ulteriori decisioni.

[EN] Following the Decree of the Prime Minister dated 22 March 2020, which established additional measures aimed at containing COVID-19,
we want to inform customers that online orders will be processed starting from 06 April 2020, unless further decisions are made.

ERIKS: lavoro pulito e certificato con la stampa 3D

In: Storie di Sucesso il:
ERIKS: lavoro pulito e certificato con la stampa 3D

Entrare nello stabilimento ERIKS di Alkmaar, nei Paesi Bassi, significa entrare in un luogo di fantascienza. Le porte a movimento controllato si aprono automaticamente - verso l'alto - con un gesto della mano. I carrelli elevatori caricati si muovono silenziosamente intorno agli angoli. Uomini e donne in tute blu camminano svelti. Una serie di nastri trasportatori sopraelevati lavora continuamente per ordinare i pacchi di tutte le forme e dimensioni. Scintille volano quando vengono saldate varie parti.

È un posto affollato, un luogo che brulica di vita, ma un luogo senza un briciolo di caos.
Non c'è nemmeno molto rumore, soprattutto in relazione al numero di lavori industriali eseguiti.

ERIKS offre componenti tecnici e servizi correlati a tutti i rami dell'industria. E aggiungendo la tecnologia di stampa 3D al flusso di lavoro, ERIKS è in grado di fornire ai propri clienti un servizio che ha il potenziale per scuotere le industrie di tutto il mondo. La tecnologia ha anche permesso a ERIKS di ottimizzare ulteriormente le proprie operazioni quotidiane.

 

Stai pulito, stai al sicuro

ERIKS opera nella cultura del pulito. Le parole "Clean Manufacturing Facility" sono impresse lungo una delle pareti. Il magazzino è ben organizzato e ben illuminato, i pavimenti sono puliti. Nel complesso, è il luogo perfetto per il nuovo hub di stampa 3D di ERIKS.

 

eriks-clean-manufacturing-facility
'Clean Manufacturing Facility' di ERIKS ad Alkmaar, Paesi Bassi

 

"Stampiamo da un po 'di tempo. Per lo più prototipi, ma anche maschere e dime, nonché parti di uso finale che in precedenza erano impossibili da realizzare", ha affermato Job van de Sande, Head of Technology Sealing and Polymer di ERIKS, nei Paesi Bassi.
"Siamo stati (anche) in grado di identificare diverse decine di parti di sicurezza personalizzate che ci hanno davvero permesso di migliorare la sicurezza dei nostri impianti di produzione".

La sicurezza è la chiave di ERIKS. E un ambiente pulito è un ambiente sicuro, in cui il lavoro può essere completato in modo più efficiente. Pertanto, la società considera i fattori di sicurezza al pari di obiettivi di produzione e margini di profitto. 

Una tecnologia come la stampa 3D, quindi, si inserisce perfettamente presso ERIKS, soprattutto nel suo utilizzo per la creazione di strumenti che migliorano la sicurezza in loco. Uno di questi strumenti, ad esempio, è posizionato su un rotolo di pellicola da imballaggio quasi a misura d'uomo, trasformando il compito di rimuovere e sostituire il rotolo in un lavoro rapido e sicuro.

 

eriks-wrapping-film
Uno strumento stampato in 3D che consente la sostituzione rapida e sicura di un grande rotolo di pellicola da imballaggio

 

Un altro dispositivo stampato in 3D mantiene pezzi di tubi in posizione, assicurando che un braccio robotico li saldi con precisione. C'è anche una dima che funziona più o meno allo stesso modo, ma progettata per l'uso da saldatori umani. Anche le teste di stampa Ultimaker vengono alloggiate fianco a fianco in un supporto appositamente stampato. Individualmente, queste parti - e le modifiche che consentono - potrebbero sembrare piccole; insieme, producono grandi risultati, risparmiando tempo, denaro e potenzialmente vite.

"[Usando la stampa 3D], abbiamo effettivamente risparmiato € 350.000 nelle nostre strutture di produzione aumentando la resa dei nostri prodotti ed eliminando una serie di rischi per la sicurezza", ha affermato Job.

 

Parti co-progettate "certificate"

Anche la pulizia e la stampa 3D rappresentano congiuntamente un'opportunità per ERIKS di fornire un servizio prezioso ai propri clienti. 

"Vediamo grandi opportunità per i nostri clienti [con la tecnologia]", ha detto Job. "Tuttavia, la parte più complicata è identificare quelle opportunità all'interno del business di qualcuno. Quello che facciamo è eseguire un Site Scan con il cliente, iniziando a identificare e sviluppare tali opportunità insieme."

 

eriks-3d-printing-hub
3D printing hub di ERIKS

 

Dopo il Site Scan, le parti vengono progettate dagli stessi clienti o dagli ingegneri di ERIKS, e quindi stampate utilizzando le stampanti Ultimaker S5 presso la struttura di Alkmaar. Queste sale fungono da aree controllate dal punto di vista ambientale in cui il processo di stampa può essere attentamente monitorato, ottenendo parti "certificate" e garantendo non solo qualità ed efficacia, ma riproducibilità e affidabilità.

"Ciò significa che i clienti possono ordinare [un pezzo] oggi o a un anno da oggi e riceveranno lo stesso pezzo, con le stesse proprietà meccaniche", ha affermato Job.

 

eriks-3d-printed-part
Una parte stampata in 3D in uso presso lo stabilimento di ERIKS

 

Tuttavia, se i clienti desiderano un maggiore controllo - e dovrebbero per questo utilizzare l'ecosistema Ultimaker - possono richiedere un file anziché una parte fisica e stamparlo da soli. Questo è uno dei motivi principali per cui ERIKS ha scelto Ultimaker. La sua combinazione di hardware, software e materiali consente un utilizzo facile e in qualsiasi momento: da un'azienda all'altra, da una città all'altra, da un paese all'altro. È una soluzione reciprocamente vantaggiosa per tutti i soggetti coinvolti, che consente di risparmiare tempo e denaro sia per ERIKS che per i propri clienti.

"Quando lavoriamo a stretto contatto con i nostri clienti, aiuta davvero avere la stessa piattaforma", ha detto Job. "Questo consente loro di collaborare con noi."

 

 Un futuro nel cibo

Gestendo la sua Clean Manufacturing Facility, ERIKS ha già iniziato a gettare le basi per il futuro. La struttura è conforme EC1935/2004 per le sue attività di stampa 3D e presenta aree di produzione pulite dedicate e una camera bianca ISO classe 6. Oltre alle conformità europee per la sicurezza alimentare, ERIKS sta attualmente lavorando per ottenere le certificazioni FDA che consentiranno di creare parti stampate in 3D per alimenti che possono essere utilizzate in tutto il mondo. Seguiranno le norme ISO farmaceutiche e mediche.


eriks-welding-jig
Dime stampate in 3D che consentono ai dipendenti ERIKS di saldare in modo accurato e sicuro

 

In generale, la filosofia di ERIKS è molto allineata a quella della stampa 3D stessa. Il suo lavoro è semplificato, efficiente e pulito, con processi chiari e definiti. Forse ancora più importante, ERIKS e i suoi clienti hanno sempre il pieno controllo.

"Ecco perché vediamo Ultimaker come il punto di partenza perfetto per noi stessi e per i nostri clienti, per trovare le opportunità, svilupparle e trarre i benefici della stampa 3D", ha affermato Job.

Ritieni che la tua azienda potrebbe ottenere risultati simili con la stampa 3D? Contattaci!

 

RICHIEDI MAGGIORI INFORMAZIONI